Dati sul Superbonus: il successo della maxi-detrazione del 110%!

Dati sul Superbonus: il successo della maxi-detrazione del 110%!

I dati sul superbonus forniti da Enea dimostrano il successo della misura approvata in piena pandemia con DL Rilancio

Home » Dati sul Superbonus: il successo della maxi-detrazione del 110%!

 

Fin dalla sua approvazione, tramite il DL Rilancio, il Superbonus 110% ha generato molta curiosità attorno a sé. Quella del Superbonus 110% è intatti un’occasione unica per l’Italia per riqualificare da un punto di vista energetico e sismico gli edifici esistenti. Il Superbonus 110% infatti permette di ottenere una detrazione fiscale del 110% per questo tipo di interventi.

L’obiettivo di questa misura quindi è duplice: da un lato c’è quello di riqualificare il patrimonio immobiliare italiano, dall’altro c’è quello di rilanciare la spesa nel settore delle costruzioni in modo da dare nuova linfa vitale al settore dell’edilizia.

Ma il Superbonus 110%, dalla sua approvazione ad adesso, è riuscito a raggiungere i suoi obiettivi? La maxi-detrazione del 110% ha funzionato oppure è stata un fiasco?

Questa è la classica “domanda da un milione di dollari” che tutti gli operatori del settore si stanno ponendo in questi giorni. Una domanda che va di pari passo all’iter Legislativo dell’approvazione della prossima Legge di Bilancio 2022 dal momento che proprio questa legge dovrebbe contenere delle modifiche alla misura, e la sua proroga.

Per capire appunto se la maxi-detrazione fiscale ha riscosso successo oppure no è necessario prendere in esame alcuni dati sul settore dell’edilizia e sull’impatto della misura. Dati sul Superbonus 110 che è stata la stessa Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) a fornire. Ed è proprio su questi dati sul Superbonus 110% che verte questo approfondimento.

Superbonus 110% e legge di Bilancio

Il disegno di Legge di Bilancio, almeno nella sua prima versione approvata dal Consiglio dei Ministri, sta ridefinendo le sorti della maxi-detrazione. Nel disegno di Legge di Bilancio infatti è previsto un nuovo orizzonte temporale di più ampio respiro che ne prorogherebbe la scadenza. Tuttavia, l’orizzonte più ampio non è l’unica modifica in previsione dal momento che sono anche previste modifiche anche sulla platea dei beneficiari. E, proprio quest’ultime modifiche potrebbero in realtà avere un impatto negativo sui prossimi dati sul Superbonus 110.

Se infatti è vero che il Governo ha intenzione di prorogare il bonus di un altro anno per i condomini e gli edifici plurifamiliari posseduti da un unico proprietario, è altrettanto vero che le modifiche per quanto riguarda gli edifici unifamiliari potrebbero riservare delle brutte sorprese. Sono infatti previsti due nuovi paletti che ridurrebbero di molto la platea dei beneficiari. Eccoli qui di seguito:

  1. Il primo paletto riguarda la proroga della misura fino al 31 dicembre 2022 ma limitatamente alla persone fisiche che alla data del 30 settembre 2021 hanno già inviato al SUE la comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA), o, nel caso di demolizione e ricostruzione, le relative formalità amministrative per l’acquisizione del titolo abilitativo.
  2. Il secondo paletto invece riguarda l’ISEE del beneficiario. A prescindere dalla data di deposito della comunicazione o del titolo abilitativo, potranno intervenire sulla loro unità immobiliari adibita ad abitazione principale fino al 31 dicembre 2022, le persone fisiche con ISEE non superiore a 25.000 euro annui.

In ogni caso, per approfondire le modifiche al Superbonus 110% sulla Legge di Bilancio puoi cliccare qui.

I dati sul Superbonus di Enea

I paletti che abbiamo appena elencato potrebbero quindi avere un impatto importantissimo sul Superbonus 110%. Un impatto che è ancora più evidente nel momento in cui andiamo ad analizzare i dati sul superbonus 110% relativi agli interventi che saranno realizzati fino al 31 dicembre 2021.

In particolare, Enea sottolinea come tra i dati di agosto e di settembre si siano registrati i seguenti aumenti:

  • 1,8 miliardi di euro di investimenti ammessi a detrazione;
  • 1,2 miliardi di euro di investimenti per lavori conclusi ammessi a detrazione;

mentre invece il raffronto tra settembre e novembre è ancora più positivo. In particolare si è registrato un aumento di:

  • 2,2 miliardi di euro di investimenti ammessi a detrazione;
  • 1,6 miliardi di euro di investimenti per lavori conclusi ammessi a detrazione.

L’aumento delle richieste del superbonus si registra anche confrontando il numero di asseverazioni caricate sul portale Enea. Se tra agosto e settembre questo numero è passato da da 37.128 a 46.195 con un aumento del 24,4%, nel raffronto tra settembre e ottobre il numero passa da 46.195 a 57.664, con un aumento del 24,8%.

Basterebbero quindi questi dati sul Superbonus 110% a dimostrare l’efficacia della misura approvata dal DL Rilancio e delle semplificazioni arrivate con il Decreto-Legge 31 maggio 2021, n. 77.

Tuttavia abbiamo voluto essere più specifici e prendere in esame più da vicino i vari dati relativi al Superbonus 110% fornendo una tabella riepilogativa del raffronto fra i mesi di agosto e ottobre 2021.

Agosto 2021

Settembre 2021

N. di asseverazioni

37.128 57.664

Totale investimenti ammessi a detrazione (€)

5.685.136.399,19 9.741.463.273,79

Totale investimenti lavori conclusi ammessi a detrazione (€)

3.910.461.424,26 6.728.037.844,94

Detrazioni previste a fine lavori (€)

6.253.650.039,11 10.715.609.601,17

Detrazioni maturate per i lavori conclusi (€)

6.253.650.039,11 7.400.841.629,43

Dati sul superbonus 110% relativi alla tipologia di edificio

Per esaminare a fondo i dati sul superbonus, a nostro avviso, è inoltre necessario scorporare i dati ed analizzarli in relazione alla tipologia di edificio. Abbiamo quindi realizzato queste tre tabelle relative sempre al confronto tra gli interventi richiesti fra a agosto 2021 e quelli di ottobre 2021 per avere una quadro della situazione sempre più completo.

Dati sui condomini

Agosto 2021

Ottobre 2021

N. di asseverazioni condominiali

4.844 8.356

Tot. Inv. Condominiali (€)

2.650.594.251,95 4.792.781.011,23

Tot. Lavori Condominiali realizzati

1.585.897.583,68 2.983.565.045,11

Detrazione media condomini

547.191,22 573.573,60

Dati sugli edifici unifamiliari

Agosto 2021

Ottobre 2021

N. di asseverazioni in edifici unifamiliari

19.072 29.369

Tot. Inv. in edifici unifamiliari

(€)

1.874.091.151,86 3.057.666.085,35

Tot. Lavori in edifici unifamiliari realizzati

(€)

1.429.072.894,74 2.326.819.305,76

Detrazione media Edifici unifamiliari

(€)

98.264,01 104.112,03

Dati su unità immobiliari indipendenti

Agosto 2021

Ottobre 2021

N. di asseverazioni in unità immob. indipendenti

13.212 19.938

Tot. Inv. in unità immob. indipendenti

(€)

1.160.450.995,38 1.889.860.016,21

Tot. Lavori in unità immob. indipendenti realizzati

(€)

895.490.945,84 1.417.306.064,02

Detrazione media unità immob. indipendenti

(€)

87.833,11 94.786,84

L’importanza di affidarsi a professionisti esperti come quelli di Valore Energia

Dai dati sul Superbonus sembra emergere quindi che quella del Superbonus è una misura che sta funzionando. In particolare, passiamo intuire come il numero di richieste della detrazione e di cantieri avviati, sia cresciuto quasi esponenzialmente. In altre parole è evidente come nel primo periodo dopo l’approvazione del DL Rilancio, non è stato facile implementare le procedure necessarie a richiedere la maxi-detrazione.

Le aziende come la nostra hanno dovuto dotarsi di una struttura composta da persone competenti e motivate in grado di adattarsi alle esigenze emerse dalla normativa del Superbonus 110. I documenti da produrre sono infatti ben 36 ne parliamo meglio qui, ed accanto ad essi c’è da considerare anche tutta la fase progettuale dei lavori e di pianificazione dei cantieri.

La fase progettuale, in particolare, è una delle più delicate in materia di Superbonus 110%. Oltre al know-how che i tecnici hanno dovuto acquisire in breve tempo e previa esperienza sul campo, per realizzare i sogni di coloro che vogliono sostenere degli interventi di riqualificazione energetica è necessario rispettare i diversi paletti previsti dalla normativa con le difficoltà che ciò comporta.

La progettazione di un intervento è importante anche per altri motivi. Qualora infatti in sede di controllo vengano riscontrate delle difformità o degli errori, la responsabilità di questi errori ricadrà sul beneficiario della detrazione. Nei casi più gravi sarà infatti costui a dover rifondere allo stato italiano la cifra già spesa alla quale andranno applicati interessi ed eventuali sanzioni. Un rischio che può correre anche ad anni di distanza dalla fine dei lavori anche se, è necessario specificare che il beneficiario può in un secondo momento rivalersi sui professionisti che abbiano prodotto attestazioni o asseverazioni infedeli.

Dati sul Superbonus: la maxi-detrazione funziona!

Quello che emerge dall’analisi di questi dati sul Superbonus sono due cose:

  1. il Superbonus 110% è una misura che sta funzionando;
  2. é sempre meglio rivolgersi a professionisti come Valore Energia per ottenere la maxi-detrazione.

Il fatto che tra agosto 2021 ed ottobre 2021 ci sia stata una crescita così elevata per quanto riguarda il numero di asseverazioni effettuate dimostra che le difficoltà ad accedere alla normativa, almeno in un primo periodo, sono state molte. Se infatti questo numero è stato quasi raddoppiato in soli 3 mesi è anche grazie al Decreto Semplificazioni che ha snellito notevolmente la procedura introdotta dal DL Rilancio.

Lo snellimento dell’iter burocratico e le procedure create ad hoc dai tecnici hanno avuto conseguenze dirette sui cantieri che sono finalmente potuti partire e che anzi, sono stati portati a termine in poco tempo. La tempistica è un fattore da non sottovalutare nella realizzazione dei cantieri, un rischio che si va ad aggiungere a quello già evidente del rincaro dei materiali di cui abbiamo parlato qui.

Ovviamente il merito di tutto ciò è anche degli operatori del settore che, dopo un primo momento di difficoltà, hanno saputo creare procedure veloci e sicure per far ottenere le agevolazioni a propri clienti.

Questi dati sul Superbonus arrivano solamente ad ottobre 2021 pertanto si tratta di dati che da qui alla fine dell’anno sono sicuramente destinati a migliorare. Da questi dati sui cantieri Superbonus 110% è quindi evidenti come questa sia a tutti gli effetti una misura di successo. Del resto, se non fosse così il governo difficilmente sarebbe intervenuto spendendosi per una sua ulteriore proroga, seppur depotenziata rispetto all’origine.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità del Superbonus 110% compila il form che trovi in questa pagina con i tuoi dati!

#gates-custom-61ab78c70e826 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-61ab78c70e826 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-61ab78c70e826 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati!


Compila il form con i tuoi dati e scarica la nostra guida gratuita!

 

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla chat
Hai bisogno di aiuto?
Benvenuto in Valore Energia
Ciao,
Come possiamo aiutarti?