Condizioni generali contratto

Condizioni di contratto

1. Oggetto

1.1. Le presenti condizioni generali regolano, unitamente al presente allegato A, il contratto di vendita da parte di Solar Cash S.R.L. (di seguito denominato venditore) degli impianti di efficientamento energetico, a titolo di esempio: fotovoltaico, pompa di calore, solare termico, ecc. (di seguito denominati genericamente impianto) indicato nella proposta di acquisto (proposta) sottoscritto dal cliente e posta su frontespizio del presente documento.

1.2 Il venditore oltre alla vendita ed installazione dell’impianto, si impegna a fornire al cliente tutte le prestazioni di natura tecnica e amministrativa, di seguito meglio specificate, che si rendano necessarie per installare, attivare e collaudare l’Impianto.

1.3 Il Cliente è stato previamente edotto che la possibilità di installare l’Impianto è subordinata all’acquisizione dei titoli abilitativi, atti d’assenso, nulla osta, o comunque denominati, richiesti in base alla normativa vigente e il luogo in cui dovrà avvenire l’installazione.

1.4 Al fine di meglio illustrare il complesso di prestazioni o beni forniti dal Venditore questi all’atto della sottoscrizione della proposta da parte del Cliente consegna allo stesso l’“allegato A”, che costituirà parte essenziale ed integrante del contratto.

2. Proposta

2.1. Il Cliente è responsabile della veridicità delle affermazioni e dei dati indicati nella proposta; riconosce al Venditore il diritto di effettuare ricerche volte a verificarne l’attendibilità nonché a reperire ulteriori informazioni necessarie per la fornitura dell’Impianto, per la sua corretta installazione nonché per fornire le relative prestazioni tecniche e amministrative, il tutto nel rispetto della normativa

2.2.  Il Cliente terrà indenne il Venditore da pretese avanzate da terzi nei suoi confronti che dovessero trovare fondamento nella non veridicità o non esattezza delle informazioni e dei dati indicati nella proposta.

2.3. Il Venditore, fermo quanto previsto dall’art. 3.2, avrà la facoltà di rifiutare la Proposta, qualora, ad esempio, il Cliente:
a) Abbia omesso di indicare, ovvero l’abbia fatto in maniera che si riveli inesatta e/o non veritiera, la propria identità, il proprio domicilio o residenza, la propria qualità di rappresentante e/o di mandatario di altro soggetto e dei relativi poteri;
b) Risulti iscritto nel registro dei protesti, o assoggettato a procedure esecutive mobiliari o immobiliari, o assoggettato a fallimento o a procedure concorsuali, compresa la liquidazione coatta, l’amministrazione controllata, il concordato preventivo, ovvero lo siano state società di cui il cliente risultava socio o amministratore;
c) Sia risultato in precedenza inadempiente nei confronti del Venditore o di soggetti costituenti il gruppo aziendale di cui il Venditore fa parte, ovvero lo siano state le società di cui il Cliente risultava socio o amministratore

2.4. In caso di società, le condizioni di cui al comma precedente si intendono verificate anche se riferite agli amministratori o ai soci illimitatamente responsabili.

2.5. Unitamente alla Proposta, il Cliente dovrà consegnare al Venditore, o ai suoi incaricati, i seguenti documenti (personali):
1) copia documento d’identità;
2) copia ultima fattura utenza elettrica (relativi al fabbricato/terreno oggetto del contratto);
3) atto di provenienza della proprietà;
4) ultimo aggiornamento della planimetria catastale;
5) titolo edilizio regolarmente depositato e protocollato presso gli uffici comunali;
6) tre fotografie e tutti gli eventuali documenti richiesti da Solar Cash S.r.l.

3. Perfezionamento del contratto

3.1.  Il contratto si perfeziona con la comunicazione al cliente dell’accettazione della proposta contrattuale da parte del Venditore. E’ espressamente esclusa la validità di qualsivoglia forma di accettazione tacita. Qualora il cliente abbia deciso di optare per la Cessione del Credito o Sconto in fattura per le detrazioni fiscali: Superbonus, Bonus Casa, Riqualificazione Energetica, il contratto si perfeziona con l’approvazione del plafond da parte di una banca o similare per la liquidazione su conto corrente del credito d’imposta maturato. Resta inteso che la proposta si perfeziona solo qualora il contesto normativo rimanga invariato rispetto alla data di firma del presente documento.

3.2. In caso di rifiuto della Proposta, il Venditore è tenuto a restituire al cliente l’acconto dal medesimo ricevuto all’atto della sottoscrizione della Proposta o successivamente. Viene espressamente escluso che tale somma sia considerata caparra confirmatoria e che quindi il Venditore sia tenuto alla restituzione in misura doppia rispetto a quanto ricevuto.

3.3. La Proposta si considera irrevocabile da parte del cliente ex art. 1329, comma 1 C.C., salvo l’esercizio del diritto di recesso da parte dello stesso di cui al successivo art. 4, se ed in quanto applicabile.

4. Diritto di Recesso

4.1. Il Cliente potrà esercitare il diritto di recesso, senza penalità alcuna, entro il termine di 10 (dieci) giorni lavorativi dalla data di sottoscrizione della Proposta da intendersi quale nota d’ordine.

4.2. Il diritto di recesso può essere esercitato attraverso l’invio, entro i termini suddetti, di una lettera raccomandata A.R. da indirizzarsi a Solar Cash S.r.l. presso la sede amministrativa in Via San Gregorio 55, 20124 Milano (MI). La comunicazione di recesso può anche essere inviata, sempre entro i suddetti termini, via fax, a condizione che essa sia confermata con lettera raccomandata A.R. entro le 48 ore successive.

4.3. In caso di recesso esercitato ai sensi del presente articolo, il Venditore è tenuto a rimborsare al Cliente, entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento della relativa comunicazione, la somma da questi corrisposta ai sensi dell’art. 9.1, Lett. a).

4.4 Si precisa che a seguito delle prestazioni tecniche e della fattibilità positiva riscontrata, il cliente che per qualsivoglia motivo volesse recedere dal contratto potrà farlo ma sarà tenuto al pagamento integrale dei costi per le prestazioni tecniche svolte e per la gestione della pratica, che verranno contabilizzate e comunicate a parte, detratto l’anticipo a titolo di acconto già versato.

5. Caratteristiche dell’impianto

5.1. Le caratteristiche tecniche dell’Impianto fornito sono quelle indicate nell’”Allegato A” sottoposto dal venditore o dai propri collaboratori incaricati, al Cliente e da questi sottoscritto.

5.2. Il Venditore si riserva di fornire prodotto analogo per caratteristiche e potenza rispetto a quello indicato nell’ “Allegato A” tenendo conto delle indicazioni del tecnico/progettista indicato al punto 6.1 lett.a): ogni variante verrà comunque comunicata al cliente.

5.3. Il Venditore potrà fornire un prodotto con potenza inferiore o superiore del 5% rispetto alla potenza indicata nell’apposito spazio del frontespizio, tenendo conto delle indicazioni del tecnico / progettista indicato al punto 6.1 lett.a).

5.4. Il Cliente si dichiara edotto circa la possibilità che, nella fase di progettazione dell’impianto, cioè durante lo svolgimento dell’attività di cui all’ art. 6.1 lett.a), in virtù delle variabili concrete presenti sul sito in cui va installato l’impianto (antenne, parabole, camini, ovvero tutto ciò che potrebbe provocare delle ombreggiature inizialmente non rilevate o che potrebbe incidere sull’effettiva produzione dell’impianto), si renda necessario modificare ulteriormente, rispetto a quanto previsto dall’art. 4.3, la potenza dell’impianto fornito. Il Cliente dichiara di accettare le eventuali variazioni alla potenza dell’impianto originariamente indicata sul frontespizio, le quali si rendano necessarie al fine di garantire la migliore resa produttiva dell’impianto acquistato.

5.5. Il Venditore garantisce che in ogni caso le caratteristiche tecniche del prodotto fornito sono conformi a quanto richiesto dalla normativa vigente al momento della sottoscrizione della Proposta.

5.6. Il Cliente è stato edotto delle caratteristiche tecniche dell’Impianto e dichiara di possedere tutte le dotazioni impiantistiche interne e le apparecchiature necessarie affinché esso possa essere installato e funzionare regolarmente.

5.7. Il Cliente dichiara inoltre che l’immobile sul quale verrà installato l’impianto
risulta conforme alla normativa edilizia e urbanistica ed idoneo, sotto tutti gli aspetti (compresi ad esempio staticità, ubicazione, collocazione geografica, esposizione etc.) ad ospitare l’impianto affinché esso funzioni regolarmente ed efficacemente.

6. Attività tecniche ed amministrative oggetto del contratto e relativo mandato

6.1. Il Venditore svolgerà, attraverso la propria struttura, ovvero per mezzo di soggetti terzi all’uopo incaricati, le seguenti attività di natura tecnica ed amministrativa, finalizzate all’installazione, all’attivazione e al collaudo dell’impianto:
a) Redazione del progetto preliminare e del progetto definitivo dell’impianto;
b) Predisposizione e presentazione della richiesta del titolo abilitativo edilizio, previsto dalla normativa vigente nel luogo ove sarà installato l’impianto, nonché richiesta di connessione/adeguamento della connessione esistente alla rete dell’ente di energia elettrica o di un impianto di produzione di energia elettrica;
c) Direzione lavori, installazione e collaudo finale dell’impianto, con rilascio del relativo certificato;

6.2. Il Venditore si impegna a: Realizzare le attività di cui all’art. 6.1, Lett. a) e b) entro e non oltre 2 (due) mesi dal momento in cui avrà incassato la somma di cui all’art. 9.1, Lett.a) acconto, restando inteso che il Venditore non risponderà dei tempi impiegati dalle autorità deputate al rilascio dei titoli abilitativi necessari. L’esecuzione delle opere avrà comunque luogo secondo i tempi di cui sopra a seguito dell’espletamento delle formalità che rendono certo l’incasso del credito d’imposta, qualora esso sia pari al 110%. Realizzare, una volta verificata la definitiva ammissibilità dell’intervento di quanto assentito dalle competenti autorità, l’attività di cui all’art 6.1, Lett.c) in tempo utile per ottenere l’incentivo di cui all’art. 1.2 e comunque previo ricevimento, in una delle forme previste dal presente atto, del pagamento della somma di cui all’art 9.1, Lett. b) e c), salvo il diritto di recesso del cliente di cui all’art 10. Realizzare l’attività di cui all’art 6.1. Lett. d) entro e non oltre i termini previsti dai provvedimenti normativi e ministeriali vigenti.

6.3. Al fine di consentire al Venditore e/o ai suoi incaricati il corretto e tempestivo svolgimento delle attività di cui all’art. 6.1. il Cliente si impegna a fornire la massima collaborazione e in particolare, a puro titolo esemplificativo, a:
a. Fornire tutta la documentazione progettuale dell’immobile di cui il proprietario è in possesso;
b. Sottoscrivere e fornire tutta la documentazione tecnica ed amministrativa che risulti necessaria;
c. Consentire l’accesso al proprio immobile al Venditore e/o ai suoi incaricati al fine di eseguire ogni sopralluogo o verifica finalizzati alla corretta progettazione, installazione, attivazione e collaudo dell’impianto; a tal fine il venditore invierà i propri addetti o incaricati muniti di apposito documento di riconoscimento;
d. sottoscrivere e fornire tutta la documentazione necessaria per lo svolgimento dell’attività finanziaria prevista al punto 9.4; e sottoscrivere la dichiarazione di avvenuta installazione e/o di fine lavori.

6.4 Al fine di consentire l’espletamento delle attività di cui all’art. 6.1., il Cliente, con la sottoscrizione della Proposta, si impegna a conferire mandato professionale ai tecnici successivamente indicati dal venditore.

6.5 Ferma restando la responsabilità del Venditore nei confronti del Cliente, è data facoltà al Venditore di avvalersi di professionisti, artigiani, imprese e prestatori d’opera anche terzi o esterni rispetto alla propria organizzazione aziendale, ove occorra anche mediante rapporto contrattuale di subappalto, che si intende fin d’ora autorizzato, al fine di eseguire nel modo più appropriato e tempestivo le prestazioni di cui al presente contratto.

6.6. Il cliente che si avvalga dello sconto in fattura mediante cessione del credito d’imposta secondo la normativa vigente, dovrà sottoscrivere, entro quarantottore da quando ne sia fatta richiesta, tutta la documentazione necessaria affinché il cessionario possa veder soddisfatto il credito ceduto e ad eseguire entro lo stesso termine ogni adempimento o formulato risulti necessaria al medesimo fine, compresa quella di recarsi di persona presso l’ufficio competente dell’agenzia delle entrate. Qualora dall’omissione o ritardo del cliente derivi la perdita totale o parziale del credito ceduto, il cliente sarà obbligato, a semplice richiesta, a versare immediatamente al venditore l’ammontare del credito perduto maggiorato del rimborso dei costi sostenuti.

7. Garanzie

7.1. Per la durata massima di anni 2 (due) dalla fornitura il Venditore garantirà i prodotti forniti e indicati nell’ “allegato A”.

7.2. il Venditore garantirà la funzionalità e l’efficienza dell’impianto in misura pari alle percentuali indicati nelle specifiche di garanzia dei prodotti.

7.3. La garanzia sugli impianti e sull’inverter non comprende i costi di preparazione del materiale e le spese di spedizione ai centri di assistenza, che restano a carico del cliente.

7.4. Laddove, nel periodo intercorrente tra la sottoscrizione della proposta e l’installazione dell’impianto, il periodo di cui all’art 7.1. e/o quello di cui all’art. 7.2. sia/no ridotto/i da parte del fornitore del Venditore, tale/i periodo/i si considereranno corrispondentemente ridotti nei rapporti tra Venditore e Cliente.

7.5. Il Venditore, relativamente al rispetto di quanto previsto all’art 7.1. e 7.2. non risponderà di eventi straordinari oppure derivanti da caso fortuito o forza maggiore.

8. Prezzi

8.1. Tutto quanto non espressamente indicato nell’ “Allegato A” o escluso resta a carico del cliente.

8.2. I costi dei materiali necessari per eseguire l’allacciamento all’energia elettrica sono a carico del Venditore, salvo l’ipotesi in cui il punto di allaccio disti oltre 10 metri dalla collocazione dell’Impianto, nel qual caso i costi dei materiali e le eventuali opere edili o civili necessarie sono a carico del Cliente.

9. Pagamento

Il pagamento del prezzo sarà regolato secondo le modalità riportate nella sezione “modalità di pagamento” di cui alla proposta di fornitura.

9.1. Nel caso in cui il Cliente opti per l’intervento di un istituto di credito finanziatore di propria fiducia, quest’ultimo dovrà inviare al Venditore. Entro i termini previsti nella proposta contrattuale. Tale mandato sarà pagato al Venditore dall’istituto di credito finanziatore dietro esibizione del certificato di collaudo e della fattura. L’esibizione potrà essere effettuata o direttamente dal Cliente oppure dal Venditore. Il mandato irrevocabile dovrà avere il contenuto di cui ai modelli forniti all’uopo dal Venditore. Nel caso in cui il Cliente abbia fornito il mandato irrevocabile di pagamento e l’Istituto rifiuti il saldo del medesimo, Solar Cash Srl potrà immediatamente inoltrare formale diffida ad adempiere ai sensi dell’art. 1454 C.C. al Cliente, che dovrà provvedere al pagamento entro 15 (quindici) giorni dal ricevimento della diffida ad adempiere.

9.2. In caso d’intervento di un istituto di credito, qualora i tempi di accettazione della pratica di finanziamento, per ragioni non meglio definite, si protraessero oltre i termini previsti dall’art. 9.), il Cliente avrà diritto di richiedere al Venditore una proroga di 60gg, volta all’ottenimento della delibera di finanziamento.

9.3. Qualora l’Istituto rifiuti la richiesta di finanziamento, il Cliente potrà scegliere se pagare in contanti o recedere, senza alcuna penale, laddove il rifiuto dell’istituto di credito sia documentato su carta intestata; in tale ed ultima eventualità la somma di cui all’art. 9.) resterà definitivamente appannaggio del Venditore quale compenso per l’attività svolta.

9.4. Nel caso in cui il Cliente abbia incaricato Solar Cash Srl di verificare la disponibilità dei propri partners finanziari ad erogare il finanziamento necessario all’acquisto dell’impianto, Solar Cash Srl provvederà ad inoltrare la relativa richiesta. In caso di mancato ricevimento del documento di approvazione entro il termine di cui all’art 9.) o in caso di espresso esito negativo dell’analisi finanziaria svolta dai partners di Solar Cash Srl, il Cliente potrà scegliere se pagare la somma di cui all’art. 9.) e c) in contanti, con bonifico o tramite assegno circolare, o inviando a Solar Cash Srl mandato irrevocabile di pagamento, ai sensi dell’art 9.2 il tutto entro e non oltre 60 (sessanta) giorni dalla comunicazione di esito negativo di Solar Cash Srl, o ancora recedere, senza alcuna penale; in caso di recesso, Solar Cash Srl provvederà alla
restituzione della somma di cui all’art 9.) eccetto le spese di istruttoria.

9.5. Qualora, una volta approvato, da parte dell’istituto finanziatore di cui all’art 9.6, il finanziamento al Cliente, tale finanziamento: 1) si trovi ad essere erogato allorquando la Convenzione tra Solar Cash Srl e l’Istituto sia venuta meno, o 2) il finanziamento venga revocato precedentemente rispetto la sua erogazione, in tali ipotesi, il Cliente sarà tenuto ad effettuare immediatamente il pagamento del saldo del prezzo dell’impianto a Solar Cash Srl tramite contanti, bonifico o assegno circolare intestato a Solar Cash Srl, entro e non oltre 15 (quindici) giorni dalla richiesta di quest’ultima.

9.6. L’Impianto diverrà di proprietà del cliente con l’effettivo incasso da parte del Venditore del saldo del prezzo, e quindi, in caso di intervento di istituto finanziatore tramite mandato irrevocabile di pagamento, soltanto dopo che questi abbia effettivamente corrisposto al Venditore le somme da questi vantate nei confronti del Cliente.

10. Recesso del cliente

Laddove, tra la data di perfezionamento del contratto e il saldo del prezzo o l’invio di mandato irrevocabile di pagamento, il Cliente intenda sciogliersi dal vincolo contrattuale, egli potrà recedere dietro la corresponsione di una somma pari al 10 (dieci) % dell’importo contrattuale. Resta inteso che – in aggiunta – quanto già corrisposto ai sensi dell’art. 9 lett. a) resterà definitamente incamerato da parte del Venditore quale compenso per l’attività svolta ed a titolo di penale per anticipato recesso. Fino al pagamento della somma suddetta, il recesso sarà inefficace. Resta salvo il risarcimento dell’eventuale maggior danno arrecato al Venditore.

11. Custodia dell’impianto, responsabilità ed assicurazione

11.1. Il Cliente è costituito custode dell’Impianto con la consegna del medesimo presso il sito indicato nella Proposta di Contratto.

11.2. In quanto custode, il Cliente risponde nei confronti del Venditore dell’incolumità dell’impianto ed è quindi tenuto al risarcimento di tutti i danni derivanti da danneggiamenti, furto, incendio e più in generale da ogni altro evento che possa arrecare pregiudizio all’Impianto stesso.

11.3. Nel caso si verifichi un fatto di cui all’art. 11.2, il Cliente è tenuto ad informare immediatamente il Venditore e a fornire ogni informazione e documento richiesto.

12. Condizione Risolutiva

12.1. Nell’ipotesi in cui, per un qualsiasi motivo, le autorità competenti neghino, espressamente o tacitamente, il rilascio anche di uno dei titoli, comunque denominati, necessari per procedere all’installazione dell’Impianto, come esemplificativamente nel caso di diffida a non eseguire i lavori oggetto della DIA, di mancato rilascio ovvero di annullamento nei termini dell’autorizzazione paesaggistica da parte della competente autorità statale, etc., così come nel caso in cui oggettive problematiche tecniche rendano non installabile e/o collaudabile l’impianto, il Contratto dovrà considerarsi risolto una volta che il Venditore comunichi al Cliente l’evento dedotto quale condizione risolutiva.

12.2. In tal caso, il Venditore sarà esonerato dal procedere all’installazione e/o collaudo dell’impianto.

12.3. La somma versata ai sensi dell’art. 9 lett. a), potrà essere incamerata dal Venditore quale corrispettivo dell’attività comunque svolta a favore del Cliente.

13. Clausola risolutiva espressa

13.1. Il Venditore potrà considerare immediatamente risolto il contratto stesso ai sensi dell’art. 1456 C.C. nel caso in cui:
a) Successivamente all’accettazione della Proposta, si verifichi uno dei fatti di cui agli articoli 2.3 e 2.4.;
b) Il Cliente violi l’art. 6.3, oppure l’art. 6.4.;
c) Anche solo una delle dichiarazioni di cui agli articoli 4.6. e 4.7. non risulti vera, oppure il Cliente non rispetti quanto previsto dall’art. 4.4.;
d) Il Cliente non provveda alla immediata restituzione dell’impianto di cui all’art. 14.1;
e) Il cliente che non rispetti i termini previsti per il pagamento del prezzo oppure, in caso di cessione del credito ad istituti bancari per anticipo fatture, non esegue il ritiro della raccomandata con la quale l’istituto bancario cessionario comunica l’avvenuta cessione in suo favore.

13.2. Qualora il Venditore si avvalga della clausola risolutiva espressa, il Cliente sarà tenuto a pagare al Venditore, a titolo di penale, una somma pari al 10 (dieci) % dell’importo contrattuale, restando inteso che, in aggiunta, il Venditore avrà diritto a trattenere la somma di cui all’art. 9 lett. a) quale corrispettivo dell’attività comunque svolta a favore del Cliente. È fatto salvo il risarcimento dell’eventuale maggior danno arrecato al Venditore.

13.3. Il Venditore, in luogo dell’immediata risoluzione del Contratto ai sensi dell’art. 1456 C.C., potrà procedere all’inoltro di una diffida ad adempiere secondo quanto previsto dall’ art. 1454 C.C., concedendo il termine di giorni 15 (quindici), decorsi i quali, in assenza di adempimento, il contratto si intenderà risolto di diritto, con le conseguenze di cui al punto 13.2

14. Estinzione del rapporto e restituzioni

14.1 Nel caso in cui la risoluzione, il recesso e/o qualsiasi altra causa estintiva del rapporto intervengano una volta che l’impianto si trova già allocato presso il Cliente o presso i soggetti da esso indicati, il Venditore – anche attraverso i professionisti dallo stesso incaricati – avrà diritto ad accedere presso i locali ove l’Impianto si trova ed ottenerne l’immediata riconsegna. Per ogni giorno di ritardo nella riconsegna il Cliente, oltre a quelle già previste nelle presenti condizioni generali di contratto, sarà tenuto a corrispondere al Venditore una penale giornaliera di € 200,00 (duecento).

15. Limitazioni di responsabilità

15.1. Il Venditore non sarà responsabile nel caso di mancato o ritardato adempimento causato da forza maggiore e/o caso fortuito.

15.2. A titolo esemplificativo e non esaustivo, si intendono casi di forza maggiore eventi non previsti e non prevedibili dal Venditore e dipendenti da fatti naturali o di terzi, quali catastrofi naturali, fulmini, incendi, esplosioni etc.

15.3. Il Venditore non sarà responsabile verso il Cliente, né verso soggetti direttamente o indirettamente connessi al Cliente stesso e/o verso terzi per danni, mancati risparmi, mancati guadagni, perdite o costi subiti in conseguenza del mancato o ritardato adempimento imputabile a forza maggiore e/o caso fortuito.

16. Foro competente

16.1. Per ogni controversia dovesse insorgere tra le parti in ordine alla validità, all’esecuzione o all’interpretazione del contratto, sarà competente il Foro di Perugia.

16.2. Sarà invece competente, se diverso dal Foro di Perugia, il Foro del luogo di residenza o di domicilio del Cliente, laddove il contratto sia concluso da un consumatore ai sensi del D. Lgs. 6 settembre 2005, n. 206.

17. Disposizioni finali

17.1. Tutti gli allegati, rispetto ai quali il Cliente dichiara (a) di aver esaminato ogni loro parte anteriormente rispetto alla sottoscrizione e (b) di accettarne quindi il contenuto, costituiscono parte integrante del Contratto.

17.2. Il Cliente riconosce e dichiara che il Venditore ha provveduto, direttamente o a mezzo propri incaricati commerciali, ad avere previamente illustrato nel dettaglio le caratteristiche dell’Impianto e delle specifiche tecniche.

17.3. Ogni modifica e/o integrazione alle presenti condizioni generali dovrà essere approvata dalle parti espressamente per iscritto, salva l’ipotesi di modifiche e integrazioni rese necessarie da disposizioni inderogabili di leggi e/o regolamenti, nel qual caso esse opereranno automaticamente.

17.4. Per ogni comunicazione resa necessaria dall’applicazione del contratto il Cliente dichiara di eleggere domicilio presso l’indirizzo indicato nella Proposta di Contratto, fino a diversa comunicazione scritta di variazione. Il Venditore dichiara di eleggere domicilio presso la sede amministrativa in Corciano (PG), Via P. Togliatti, 73

18. Rinvio

18.1. Per quanto non espressamente previsto nel Contratto, le parti operano espresso rinvio a quanto previsto dal codice civile.

Vai alla chat
Hai bisogno di aiuto?
Benvenuto in Valore Energia
Ciao,
Come possiamo aiutarti?