Scaldaacqua a legna

Lo scaldabagno a legna è sicuramente uno dei modelli meno diffusi, ma è ancora oggi l’unico a disposizione nel caso in cui ci siano vincoli particolari. Ad esempio, vincoli paesaggistici o comunali. Sostenibile ed ideale per contesti come case di montagna, baite e tutte quelle zone che sono legate da vincoli paesaggistici e dove l’installazione di pannelli Fotovoltaici non è consentita.

Di certo lo scaldaacqua in questione è la soluzione perfetta per chi produce legna (o ha accesso a questo combustibile che come noto è il più economico) e vuole essere completamente autonomo. Sono più rispettosi dell’ambiente rispetto alle soluzioni elettriche (che invece consumano grandi quantità di energia elettrica) e quindi consentono anche di risparmiare.

Per motivi di vincoli comunali o locali o semplicemente perché amate l’ambiente e volete optare per uno scaldabagno a legna sappiate che il risparmio economico e l’eco-sostenibilità sono assicurate. Lo scopo di una soluzione di questo tipo è quello di abbattere le spese della bolletta dell’energia elettrica. Funziona alimentando a legna lo scalda bagno, e allo stesso tempo migliorare anche l’eco sostenibilità della propria casa.

Connotato da un funzionamento semplice, immediato e un consumo energetico ridotto, lo scaldabagno a legna è una delle soluzioni che ci sentiamo di consigliare a chi vuole essere completamente autonomo. O a chi vuole una soluzione sostenibile per scaldare l’acqua o abbattere le spese.

Come si sceglie lo scaldabagno a legna

Tanti i vantaggi di questa soluzione Green alimentata a legna, dal funzionamento semplice. La legna brucia e scalda l’acqua la quale viene utilizzata immediatamente oppure, se non usata, viene accumulata in un serbatoio. Come potete intuire, quindi, lo scaldabagno a legna è connotato da un semplicissimo funzionamento. Esso ha un fascino tutto suo e può esser perfetto in determinati contesti.  

Ma come si sceglie lo scaldabagno a legna? Un prodotto di questo tipo può essere un buon investimento se i consumi non sono eccessivi. In genere si opta per questo scalda acqua per scaldare l’acqua sanitaria (quella del bagno, doccia), non per il riscaldamento della casa, per evitare un consumo eccessivo di legna.

Bisogna sempre prendere in considerazione, nella scelta del modello giusto, la grandezza della casa. Tenere conto anche del percorso che l’acqua deve fare per raggiungere le zone dove è usata. In alcuni casi, è meglio optare per l’isolamento delle condutture per evitare dispersioni energetiche e consumi eccessivi. Bisogna anche tenere conto del consumo idrico medio dell’abitazione. 

Le soluzioni eco per un mondo pulito 

Lo scaldabagno in questione è una soluzione vantaggiosa per ambienti piccoli, non estesi e per il fabbisogno di poche persone. Per il resto, l’unica cosa alla quale badare nella scelta dello scaldabagno a legna è la quantità di legname che è da tenere da parte. Quindi, preparatevi un grosso stoccaggio per l’accumulo di legna.

Volete sapere di più su questo prodotto? Per un mondo pulito che parte dal tuo piccolo, dalla tua casa o dalla tua azienda, contattateci ora per un progetto, per un preventivo o semplicemente per avere più informazioni. Saremo lieti di potervi aiutare.

 

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Apri la chat
hai bisogno di aiuto ?
Ciao
Come posso aiutarti ?
Powered by