Conto termico per imprese e PA: tutto quello che devi sapere

Conto termico per imprese e PA: tutto quello che devi sapere

Conto termico per imprese e PA: come funziona l’incentivo?

Home » Conto termico per imprese e PA: tutto quello che devi sapere

In un panorama energetico in continua evoluzione, saper navigare tra gli incentivi disponibili può fare la differenza nella crescita e sostenibilità di un’azienda. Se i Certificati Bianchi rappresentano il principale incentivo economico per gli interventi di efficientamento energetico in ambito industriale, è il Conto Termico che emerge come baluardo per le piccole imprese e le Pubbliche Amministrazioni. Esso offre un’ottima opportunità per abbattere il costo del miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici e affrontare i crescenti rincari del gas.

Dal suo lancio nel 2012, il Conto Termico 2.0, nato dalla revisione del D.M. 16/02/2016, si è rivelato uno strumento cruciale per chi ambisce ad una transizione energetica efficiente e sostenibile. E con un monte incentivi di 900 milioni di euro all’anno, di cui 400 riservati alla PA, le opportunità sono vaste. Tuttavia, nel 2019, solo 265 milioni di questi fondi sono stati effettivamente sfruttati. Questa cifra, al di sotto delle aspettative, riflette la necessità di una maggiore divulgazione del conto termico per imprese e PA.

In questa ottica, il GSE ha lanciato le “Mappe del Conto termico per aziende e PA“, guide progettate per semplificare e chiarire il meccanismo e le modalità di accesso a questi incentivi. Se sei un imprenditore desideroso di modernizzare il tuo sistema di riscaldamento, rendendolo più efficiente ed ecologico, e di difenderti dai rincari del gas, quest’articolo è la tua bussola.

Desideri conoscere di più su come potenziare la tua impresa grazie agli incentivi conto termico per imprese? Prosegui nella lettura e scopri tutti i dettagli essenziali.

Cosa è il Conto Termico 2.0?

L’efficienza energetica e la sostenibilità sono diventate le parole d’ordine per le aziende del 21° secolo. Nel contesto italiano, il Conto Termico 2.0 rappresenta una risorsa preziosa per gli imprenditori che mirano a un futuro energetico più verde e sostenibile. Ma cosa rappresenta esattamente questo strumento per il panorama industriale e quali vantaggi offre?

Il Conto termico 2.0 è uno strumento di sostegno diretto che incentiva l’incremento dell’efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili in edifici esistenti dotati di impianto di riscaldamento. Creato come risposta ai crescenti rincari del gas e ai mutamenti climatici, si presenta come un’opportunità per le imprese di modernizzare i loro sistemi energetici. Viene elargito direttamente dal GSE tramite bonifico bancario. I tempi di rimborso sono allettanti: in solo due o tre mesi dalla conclusione dell’intervento si riceve il contributo, rendendo il conto termico per imprese una soluzione di finanziamento agile e tempestiva.

È essenziale sapere che l’incentivo non solo è destinato ai soggetti privati ma anche alle Pubbliche Amministrazioni (conto termico PA), Cooperative sociali e di abitanti. L’entità delle somme rimborsate può variare sensibilmente, dal 40 al 65% delle spese sostenute, dipendendo da variabili tecniche e geografiche.

Riguardo agli interventi incentivabili, vi sono importanti differenze tra persone fisiche e PA. La comprensione di queste differenze è cruciale per massimizzare il beneficio.

Curioso di approfondire come il Conto termico 2.0 possa rivoluzionare l’efficienza energetica della tua azienda? Prosegui nella lettura e scopri tutti i dettagli essenziali.

Quali interventi incentiva il Conto Termico per imprese e PA?

Oggi le imprese hanno l’opportunità di innovare, migliorare e rendere sostenibili i propri sistemi di riscaldamento. Il Conto termico per imprese è divenuto, nel contesto del conto termico 2023, una chiave fondamentale per gli imprenditori che desiderano un cambio di rotta nel settore energetico, in risposta ai crescenti rincari del gas.

La PA può beneficiare di un ampio spettro di interventi grazie al conto termico PA: dallo sviluppo di nuovi impianti all’ottimizzazione dell’involucro edilizio. Al contrario, per gli altri attori come aziende e singoli soggetti, il focus è maggiormente sulla produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Abbiamo cercato di fare il punto della situazione qui di seguito.

Interventi incentivabili per i privati

Gli interventi previsti per i soggetti privati, inclusi coloro che sono titolari di reddito d’impresa o reddito agricolo, comprendono:

  • sostituzione di impianti di climatizzazione con tecnologie avanzate come le pompe di calore o generatori a biomassa fino a 2 MW;
  • Implementazione di collettori solari termici fino a 2.500 m2;
  • Miglioramento degli scaldacqua, passando da sistemi elettrici a pompe di calore;
  • Innovazione con l’introduzione di sistemi ibridi combinando pompe di calore e caldaie a condensazione.

Il bello di tutto ciò?

Gli incentivi possono coprire fino al 65% delle spese totali, a seconda delle specifiche tecniche dell’installazione. Inoltre, per determinati sistemi elencati nel Catalogo degli apparecchi domestici, la procedura di accesso all’incentivo è semplificata, rappresentando un ulteriore vantaggio per le imprese.

Interventi incentivabili per le PA

Oltre ai lavori che abbiamo citato qui sopra, le PA possono beneficiare del CT anche per interventi di:

  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con generatori di calore a condensazione;
  • isolamento termico superfici opache (cappotto termico),
  • sostituzione di infissi,
  • installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento;
  • trasformazione degli edifici in nZEB (Nearly Zero Energy Building);
  • sostituzione di sistemi di illuminazione con tecnologie efficienti;
  • installazione di tecnologie di building automation negli impianti termici ed elettrici.

La quota di rimborso per questi interventi è del 40 %, esclusi gli edifici in nZEb le cui spese possono essere detratte al 65%.

Come si accede al Conto Termico 2.0 per imprese?

Nell’attuale contesto energetico, l’ottimizzazione delle risorse e la transizione verso soluzioni più verdi sono essenziali. Questa necessità è particolarmente avvertita da imprenditori e aziende che cercano di controbilanciare i rincari del gas. Il Conto termico 2.0, è un alleato strategico per le imprese che puntano a un efficientamento energetico. Ma come accedere a questi fondamentali incentivi conto termico per imprese?

La prima cosa da fare è, senza dubbio, registrarsi nell’area clienti del GSE, seguendo poi la procedura per sottoscrivere l’applicazione Portaltermico. Questo passo iniziale è cruciale per poter usufruire degli incentivi messi a disposizione.

Una volta completata la registrazione, è fondamentale presentare la richiesta entro 60 giorni dalla data di conclusione dell’intervento. Quest’ultimo, per essere valido, non può protrarsi oltre i 90 giorni dalla data dell’ultimo pagamento.

Le Pubbliche Amministrazioni beneficiano di una flessibilità ulteriore. Esse possono prenotare l’incentivo attraverso la procedura di “accesso a prenotazione”. Questo permette di ottenere un acconto, utile per finanziare parte dell’intervento. Al termine dei lavori, la PA dovrà completare la procedura entro 60 giorni per ricevere il saldo.

Gli incentivi vengono erogati entro un lasso di tempo definito: specificatamente, entro i 30 giorni successivi al bimestre in cui si sottoscrive la scheda-contratto. Per importi minori o uguali a 5.000 euro, l’incentivo è erogato in un’unica soluzione. Per importi superiori, invece, le erogazioni si suddividono in rate annuali, distribuite su un arco temporale di due o cinque anni.

Affidati a Valore Energia ed ottieni gli incentivi del conto termico per la tua impresa!

Nel complesso panorama energetico attuale sfruttare al meglio gli incentivi conto termico per imprese diventa una mossa strategica e vincente. L’obiettivo? Garantire che la tua impresa avanzi lungo il percorso della sostenibilità e dell’efficienza energetica, riducendo i costi e incrementando la produttività.

Ma navigare il complicato mare degli incentivi non è compito semplice. Ecco perché è fondamentale avere un partner affidabile e competente al tuo fianco. Valore Energia si pone come quel pilastro solido su cui puoi fare affidamento, specializzandosi nel settore dell’efficientamento energetico. Abbiamo l’esperienza, le competenze e la passione necessarie per guidarti verso l’ottenimento degli incentivi, sia che tu rappresenti una grande azienda o che tu sia alla ricerca di soluzioni specifiche per il conto termico PA.

La nostra promessa è chiara: garantirti un’assistenza completa, dallo studio dell’idoneità degli incentivi, all’installazione di soluzioni avanzate, fino all’accesso diretto agli incentivi conto termico per aziende. Vogliamo che tu, imprenditore lungimirante, possa concentrarti su ciò che fai meglio, mentre noi ci occupiamo di far prosperare la tua impresa sotto l’ombrello delle opportunità offerte dal conto termico.

Il futuro energetico della tua azienda è a portata di mano. Non lasciare che le opportunità si dissolvano nel tempo. Compila ora il modulo contatti con i tuoi dati. Gli esperti di Valore Energia sono pronti a ricontattarti, fornendoti tutte le informazioni indispensabili per catapultare la tua impresa nel futuro dell’efficientamento energetico. Affidati a noi e trasforma gli incentivi in reale valore per la tua azienda.

#gates-custom-66a03af87c7a0 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-66a03af87c7a0 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-66a03af87c7a0 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati!


Compila il form con i tuoi dati e scarica la nostra guida gratuita!

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla chat
Hai bisogno di aiuto?
Benvenuto in Valore Energia
Ciao,
Come possiamo aiutarti?