Quando sarà possibile effettuare la comunicazione per cessione del credito e sconto in fattura?

Quando sarà possibile effettuare la comunicazione per cessione del credito e sconto in fattura?

Ecobonus110%: la comunicazione per usufruire della cessione del credito e dello sconto in fattura sarà possibile dal 15 ottobre 2020

Home » Quando sarà possibile effettuare la comunicazione per cessione del credito e sconto in fattura?

 

La pubblicazione di tutti i provvedimenti attuativi previsti dal DL Rilancio, convertito in legge il 17 luglio 2020 dopo aver subito le necessarie modifiche, ha fatto entrare nel vivo le nuove detrazioni fiscali del 110%.

Come già ampiamente riportato in queste pagine, queste detrazioni sono previste solamente per l’efficienza energetica (Ecobonus) e la riduzione del rischio sismico (Sisma Bonus). Inoltre, come forse già saprai, si tratta di detrazioni che vengono rilasciate per due modalità di interventi: i cosiddetti interventi “trainati” e gli interventi “trainanti”. Abbiamo già approfondito la differenza fra queste due tipologie di intervento in altri articoli all’interno delle pagine di questo blog (ad esempio qui) pertanto non indugeremo oltre in questo argomento.

Quello che ci preme specificare in questa sede è la vera novità degli Ecobonus. Questa risiede non tanto nella tipologia di interventi sostenuti dalle detrazioni quanto piuttosto nelle modalità in cui è possibile usufruirne.

E proprio queste ultime modalità di riscossione del credito di imposta trovano finalmente una data per il loro inizio dell’iter di approvazione. E’ infatti notizia di questi giorni che tra poco sarà possibile effettuare la comunicazione per cessione del credito e sconto in fattura all’Agenzia delle Entrate.

Ma in quali modi sarà possibile usufruire del credito di imposta? Da quando e per quanto tempo? Continua a leggere per scoprirlo!

Se ritieni che questa notizia possa esserti utile vorresti ricevere altre news di questo tipo allora iscriviti alla nostra newsletter cliccando qui!

Le modalità di riscossione del credito di imposta

Come abbiamo scritto poco più sopra, uno degli aspetti più importanti introdotti dal decreto Rilancio è la possibilità di poter usufruire della detrazione fiscale spettante in più modi.

In particolare è possibile:

  • detrarre l’importo spettante dalla dichiarazione dei redditi in quote di uguale suddivisione in 5 anni;
  • optare per lo sconto in fattura e la cessione del credito.

Ed è proprio quest’ultimo punto quello che ci interessa approfondire dal momento che per poter optare per questa modalità di riscossione è necessario effettuare la comunicazione per la cessione del credito all’Agenzia delle Entrate.

Come funziona la comunicazione per la cessione del credito di imposta all’AdE?

La comunicazione per la cessione del credito all’Agenzia delle entrate deve avvenire secondo determinate e ben precise modalità per poter essere in regola e quindi accettata. Qui di seguito abbiamo cercato di riassumere quali sono queste regole da seguire:

  • L’opzione va comunicata esclusivamente in via telematica, a partire dal 15 ottobre 2020 ed entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello in cui sono state sostenute le spese che danno diritto alla detrazione fiscale.
  • Deve avvenire tramite il nuovo modello denominato “Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica” allegato al Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 8 agosto 2020, n. 283847.

Istruzioni per la procedura telematica

La procedura telematica per effettuare questa comunicazione sarà disponibile nell’area riservata Entratel/Fisconline.

Dopo l’autenticazione, è possibile accedere alla procedura seguendo il percorso:

  • La mia scrivania
  • Servizi per
  • Comunicare

Arrivato a questo punto dovrai selezionare “Comunicazione opzione cessione/sconto – ecobonus e sismabonus (singole unità immobiliari)”.

Per quali tipologie di interventi può essere richiesta lo sconto in fattura o la cessione del credito?

L’opzione per la cessione del credito e lo sconto in fattura può essere esercitata con riferimento alle seguenti tipologie di interventi:

  • recupero del patrimonio edilizio
  • efficienza energetica
  • adozione di misure antisismiche
  • recupero o restauro della facciata degli edifici
  • installazione di impianti fotovoltaici
  • installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

Conclusioni

Quella che abbiamo sostanzialmente avuto modo di riportare in questo articolo è quindi una bella notizia a tutti gli effetti. Quanti infatti si stanno apprestando ad affrontare i lavori di riqualificazione energetica usufruendo degli ecobonus hanno finalmente una tempistica certa per effettuare la comunicazione per la cessione del credito all’Agenzia delle Entrate.

Sarà infatti possibile effettuarla a partire dal 15 ottobre fino al 16 marzo dell’anno successivo a quello in cui sono state sostenute le spese che danno diritto alla detrazione fiscale.

Se ritieni che questa notizia possa esserti utile vorresti ricevere altre news di questo tipo allora iscriviti alla nostra newsletter cliccando qui!

#gates-custom-60084d25266a0 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-60084d25266a0 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-60084d25266a0 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Scarica la nostra guida gratuita sul Superbonus 110%!


Compila il form con i tuoi dati e scarica la nostra guida gratuita!

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.