Pannelli solari su terreno di pertinenza: rientrano nel superbonus?

Pannelli solari su terreno di pertinenza: rientrano nel superbonus?

Installare pannelli solari su un terreno di pertinenza può far accedere lo stesso al Superbonus 110%?

Home » Pannelli solari su terreno di pertinenza: rientrano nel superbonus?

 

“Può rientrare nel Superbonus 110% un intervento che preveda di installare pannelli fotovoltaici su terreno di pertinenza?”

Probabilmente, non appena hai sentito parlare delle nuove detrazioni ti sarai fatto subito questa domanda. E non sei stato di certo l’unico a farsela!

Il 10 marzo scorso l’agenzia delle entrate tramite la risposta all’interpello n.171 (che trovi qui) è intervenuta proprio su questo aspetto. In particolare ha chiarito che può essere considerato come intervento trainato anche l’installazione dell’impianto fotovoltaico su un terreno di proprietà dell’edificio da riqualificare.

Ma quali sono gli aspetti chiariti dalla risposta all’interpello n.171 dell’AdE?

Abbiamo chiesto ai nostri esperti di esaminare questo importante aspetto e di spiegarcelo. Per scoprire tutti i dettagli continua a leggere il nostro approfondimento.

Superbonus 110% anche per i pannelli solari su terreno di pertinenza

Tramite la risposta all’interpello n. 171 pubblicata il 10 marzo 2021, l’Agenzia delle Entrate chiarisce che l‘installazione di pannelli fotovoltaici su terreno di pertinenza rientra fra gli interventi trainati ammessi al superbonus 110%. Questo chiarimento è a dir poco storico, visto che è la prima volta che l’Agenzia delle Entrate si esprime in merito all’installazione di un impianto fotovoltaico non sul tetto dell’abitazione.

In particolare, il caso preso in esame nell’interpello n. 171 riguarda le possibili detrazioni previste per realizzare un impianto fotovoltaico a servizio dell’abitazione. Ricordiamo che l’installazione di un impianto fotovoltaico rientra fra gli interventi trainati previsti dal DL Rilancio, pertanto necessita di essere eseguito in concomitanza di un intervento trainante per accedere alla detrazione. Inoltre, in questo caso specifico, non si tratta della solita installazione di un fotovoltaico sul tetto dell’abitazione, ma su di un terreno di proprietà del beneficiario della detrazione.

I pannelli solari verrebbero perciò installati su di un terreno di proprietà dell’edificio oggetto degli interventi di riqualificazione energetica e sarebbero quindi a servizio dell’abitazione. Contestualmente a questo intervento, si specifica inoltre che il contatore di prelievo e di immissione, gli inverter e gli accumuli verrebbero posizionati internamente all’edificio oggetto dei lavori.

Per quel che riguarda l’installazione di pannelli solari su terreni di pertinenza ci teniamo inoltre a precisare che la Legge di Bilancio 2021 ha esteso tale possibilità anche agli edifici diversi dal condominio.

In sostanza quindi la risposta delle Entrate circa la possibilità di accedere al superbonus del 110% per questi tipo di intervento trainato è positiva. Ovviamente, per accedere alla detrazione, dovranno comunque essere rispettati i requisiti base per l’accesso all’agevolazione. Regole e requisiti che ricordiamo brevemente qui di seguito.

Pannelli fotovoltaici  e Superbonus 110%: le regole per accedere alla maxi-detrazione

Le regole che riguardano l’installazione dei pannelli solari per usufruire della maxi detrazione del 110% sono contenute nella circolare n. 24/E dell’Agenzia delle Entrate. 

Nella circolare si può infatti chiaramente leggere:

“la detrazione si applica alle spese sostenute per l’installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica sugli edifici come definiti dall’articolo 1, comma 1, lettere a), b), c) e d), del decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412, nonché per la installazione, contestuale o successiva, di sistemi di accumulo integrati nei predetti impianti solari fotovoltaici agevolati.”

Quindi, nel caso in cui questo intervento venga eseguito congiuntamente ad un intervento trainante, diventa a tutti gli effetti un intervento trainato.

Inoltre, c’è un altro requisito da rispettare per ottenere la maxi-detrazione del 110%. Quando si installa un impianto fotovoltaico come intervento trainato è obbligatorio cedere al GSE l’energia non auto-consumata in sito.

Limiti di spesa

Nel caso dell’installazione di pannelli fotovoltaici su terreno di pertinenza il limite di spesa su cui si può calcolare la detrazione del 110% è fissato a 48.000 euro. Inoltre non è possibile superare il limite di spesa di 2.400 euro per ogni kW di potenza nominale dell’impianto.

Per quanto riguarda i sistemi di accumulo dell’energia integrati il limite massimo di spesa rimane il medesimo. Tuttavia da questo limite è possibile detrarre una quota pari ad un massimo di 1.000 euro di spesa per kWh di capacità di accumulo (1.600 in caso di ristrutturazione, nuova costruzione o ristrutturazione urbanistica).

 

#gates-custom-6099aad8787ee h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-6099aad8787ee h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-6099aad8787ee h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Scarica la nostra guida gratuita sul Superbonus 110%!


Compila il form con i tuoi dati e scarica la nostra guida gratuita!

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla chat
Hai bisogno di aiuto?
Benvenuto in Valore Energia
Ciao,
Come possiamo aiutarti?