Sistemi di accumulo dell’energia: tutto quello che devi sapere

Valore Energia | Alleggerisci la tua bolletta con l’energia rinnovabileBlogSistemi di accumulo dell’energia: tutto quello che devi sapere

Sistemi di accumulo dell’energia: tutto quello che devi sapere

Sistemi di accumulo dell’energia: cosa sono, a cosa servono e come funzionano

Se stai leggendo questo articolo probabilmente ha già sentito parlare di sistemi di accumulo dell’energia. Magari già possiedi un impianto innovativo per generare l’energia elettrica per la tua abitazione o ufficio.

Avere a disposizione energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili e sapientemente immagazzinata è sicuramente il miglior modo per risparmiare sulla bolletta. Soprattutto quando si riesce ad auto-consumare l’energia che l’impianto, fotovoltaico, eolico o entrambi riescono a produrre. L’autoconsumo è infatti il miglior ritorno economico sull’investimento che hai effettuato dal momento che questo termine significa letteralmente produrre ed utilizzare ‘in proprio’ l’energia prodotta.

Tuttavia per riuscire ad auto-consumare l’energia prodotta dal tuo impianto a fonti di energia rinnovabili sono necessari dei sistemi di accumulo dell’energia. Ecco perché ti consigliamo caldamente di pensare di installa un impianto fotovoltaico o un microeolico con batterie di accumulo.

Ma cosa sono questi sistemi di accumulo dell’energia? A cosa servono? Come funzionano?

Proviamo a spiegarlo qui di seguito sperano di fornirti tutte le informazioni utili che ti servono.

Cosa sono i sistemi di accumulo dell’energia?

Un sistema di accumulo dell’energia è un apparecchio in grado di garantire l’immagazzinamento dell’energia prodotta. L’immagazzinamento di questa energia sarà finalizzato al suo riutilizzo quando, per avverse condizioni atmosferiche o qualsiasi altro motivo, l’impianto di produzione dell’energia non riuscirà a soddisfare il fabbisogno energetico dell’edificio in cui è installato.

In sostanza quindi un sistema di accumulo dell’energia non è altro che una batteria in grado di ricaricarsi attraverso una gestione intelligente dei flussi di energia. Gestione dei flussi energetici intelligente, sia in entrata che in uscita. Una batteria accumulatore riesce infatti sia a massimizzare l’l’energia prodotta dall’impianto di produzione dell’energia stoccandola temporaneamente, sia a restituire l’energia prodotta quando l’impianto non ne produce.

Se ci rifletti un po’ è proprio questo il concetto di autoconsumo vero e proprio.

Come funziona un sistema di accumulo domestico?

Il tuo impianto di produzione dell’energia, fotovoltaico o micro-eolico che sia, durante il giorno produce energia in corrente continua. L’energia elettrica prodotta viene convertita dall’inverter presente in ogni sistema di accumulo in corrente alternata per poter essere utilizzata direttamente dalle utenze di casa.

Il sistema con cui produci l’energia elettrica utilizzando le fonti rinnovabili quindi, prima di tutto fornisce l’elettricità alle utenze domestiche nel momento del bisogno. Questa è la definizione di autoconsumo immediato e fino a qui non c’è nulla di particolarmente difficile da comprendere.

L’efficacia dei sistemi di accumulo domestici però non è tanto nel garantire un autoconsumo immediato, quanto nel garantire autoconsumi differiti. Questo significa che sono in grado di garantire l’utilizzo dell’energia anche nel momento in cui l’impianto non produce elettricità, o non ne produce a sufficienza. Come? Stoccandola nelle batterie di accumulo e rendendola disponibile al momento del bisogno.

La domotica e la gestione intelligente dei flussi energetici

Quando si parla di gestione dei flussi energetici intelligenti non si può non parlare di domotica. E’ grazie ad essa infatti che è possibile programmare ad esempio la distribuzione dell’energia auto-prodotta prima verso gli elettrodomestici, e in un secondo momento verso le batterie di accumulo dell’energia.

Ma non finisce qui, perché se le batterie sono “cariche” sarà anche possibile cedere l’energia prodotta in più . Come? Immettendola direttamente in rete attraverso loscambio sul posto” col Gse (il Gestore dei Servizi Energetici).

Per questo motivo il sistema di accumulo dell’energia dovrebbe essere sempre complementare alla domotica. Inutile accumulare l’energia se poi non viene rilasciata quando serve e viene “sprecata” pertanto, ancor prima di ricorrere a delle batterie di accumulo, assicurati di avere anche a disposizione un buon sistema di domotica per gestire al meglio l’energia che produci.

Quali sono i sistemi di accumulo dell’energia più utilizzati?

Vengono utilizzati principalmente tre tipi di batterie:

  1. batterie al piombo: sono quelle più economiche, ma durano pochissimo (2-3 anni).
  2. Accumulatore al piombo/gel
  3. batterie al litio: sono più costose, ma durano almeno quattro volte di più: 10-12 anni con circa 6.000 cicli di ricarica pertanto sono queste quelle più perfomanti in termini di costi-benefici.

Costi e benefici delle batterie

Il costo delle batterie al Litio è ancora molto variabile inoltre, quando si parla di batterie, è necessario avere un’idea delle dimensioni ottimali del sistema di stoccaggio.

Se prendiamo un esame un famiglia “standard” i suoi consumi si aggirano intorno ai 9-10 kWh di elettricità al giorno. Con un sistema di accumulo domestico da 5-6 kWh una famiglia media (3-4 persone) può garantirsi il 70-80% di autoconsumo, riducendo le bollette elettriche del 70-80% l’anno. Ovviamente questa è una media: l’autoconsumo effettivo varia molto in base ai diversi periodi dell’anno oltre che alle condizioni atmosferiche contingenti.

Un’altra cosa da valutare attentamente è il tempo di rientro dall’investimento ovvero la tempistica con la quale, il risparmio sulle bollette, riuscirà a ripagare l’investimento che hai fatto per l’impianto di produzione dell’energia.

Ma stai tranquillo, noi di Valore Energia siamo qui per questo e non ti lasceremo da solo ad affrontare queste scelte. Ti forniremo tutte le informazioni necessarie senza impegno.

Contattaci richiedendo tutte le informazioni di cui hai bisogno per avere in preventivo cliccando qui!

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.