Quanto consumano i termosifoni?

Quanto consumano i termosifoni?

Quanto consumano i termosifoni? Capiamo quanto si spende in media per il riscaldamento di casa e come abbattere i costi

Home » Quanto consumano i termosifoni?

 

Nel pieno dell’inverno, solitamente una domanda attanaglia le famiglie italiane: Quanto consumano i termosifoni?

Si, perché far quadrare i bilanci familiari è sempre più difficile, soprattutto alla luce dei recenti aumenti del costo del gas. Una situazione resa ancora più drammatica dalla crisi energetica che stiamo attraversando e che è aggravata ancora di più dal difficile contesto geopolitico internazionale (guerra tra Russia ed Ucraina).

Ma quindi quanto consumano i termosifoni? Quanto costa tenere acceso il riscaldamento d’inverno? Come si fa a ridurre gli sprechi di energia per il riscaldamento?

Abbiamo interpellato i nostri esperti per cercare di capire in maniera precisa quanto consumano i termosifoni ed abbiamo chiesto loro anche alcuni consigli per migliorare l’efficienza del proprio impianto di riscaldamento.

Prima di iniziare a sviscerare questi argomenti però abbiamo una precisazione da fare. Gli elementi che possono influire sull’efficienza del tuo impianto di riscaldamento sono molti. Pertanto la stima su quanto consumano i termosifoni non sarà mai universale e non potrà valere per tutti. Quelle che abbiamo cercato di riportare in questo approfondimento non è pertanto da prendere alla lettera.

Pronto a scoprire quanto consumano i termosifoni? Allora continua a leggere!

Quanto consumano i termosifoni? Capiamo quanto si spende in media per il riscaldamento di casa e come abbattere i costi

Quanto consumano i termosifoni? Capiamo quanto si spende in media per il riscaldamento di casa e come abbattere i costi

Come funzionano i termosifoni

Per capire quale sia il consumo dei termosifoni di casa tua la prima cosa da fare è conoscerne il funzionamento. Abbiamo pertanto iniziato il nostro approfondimento proprio da questo aspetto.

I termosifoni, noti anche come caloriferi o radiatori, si chiamano così per la loro capacità di irradiare il calore all’interno degli ambienti in cui sono inseriti. Sono molto diffusi, visto che rappresentano la forma di riscaldamento più diffusa all’interno delle case degli italiani.

Il termosifone non è altro che una griglia di condotti (di ghisa, alluminio o acciaio) vuoti al loro interno. Se questi condotti sono vuoti è proprio perché al loro interno dovrà circolare un fluido termovettore, o della semplice acqua calda. Questo fluido riscaldato, cederà il proprio calore al termosifone che a sua volta lo irradierà nell’ambiente in cui è installato, riscaldandolo. Ne consegue che ogni termosifone dovrà essere collegato a un circuito idraulico domestico, a sua volta collegato alla caldaia prevista per la produzione di acqua calda nell’appartamento.

I diversi tipi di generatori di calore per il riscaldamento domestico

Rispondere alla domanda: “Quanto consumano i termosifoni?” significa quindi, in ultima analisi, capire quanto consumano i generatori di calore che si utilizzano per riscaldare l’acqua che circolerà al loro interno. Le tecnologie che servono a questo scopo sono molte, quasi una per ogni esigenza. Le abbiamo riassunte qui di seguito:

  • Caldaie a metano: il riscaldamento dell’acqua, contenuta in un apposito serbatoio, avviene tramite la combustione di gas metano.
  • Caldaie a condensazione, questo tipo di caldaia è una evoluzione di quella a metano. Il funzionamento resta il medesimo, la differenza però è che questo apparecchio riesce a recuperare anche il calore generato dal vapore e dai flussi di scarico dei fumi.
  • Caldaie istantanee. In questo caso la combustione del gas serve per riscaldare apposite serpentine nelle quali scorre proprio l’acqua;
  • Caldaie elettriche: questi apparecchi non si avvalgono della combustione del gas per riscaldare l’acqua, bensì di alcune resistenze elettriche capaci di raggiungere temperature molto elevate. Anche in questo caso, si potranno adoperare soluzioni a serbatoio oppure istantanee;
  • Altri tipi di caldaia. Sebbene meno frequenti delle altre, sono diffuse soprattutto in quei luoghi in cui non è ancora disponibile la rete di distribuzione del metano.  Fra queste figurano le caldaie a legna, a pellet, o ad altri combustibili fossili.
  • Impianti di solare termico. Si tratta di soluzioni ecosostenibili e ad impatto 0 visto che sfruttano il calore del sole per il riscaldamento dell’acqua si per uso sanitario che domestico. Questo significa che questi impianti non consumano ne gas ne altro tipo di energia anche se probabilmente di inverno hanno bisogno di un “aiuto”.

Cosa può influenzare il consumo dei termosifoni?

Rispondere alla domanda: “Quanto consumano i termosifoni?” è molto difficile dal momento che ogni condizione di riscaldamento è unica. Vi sono infatti molti fattori che possono incidere anche sensibilmente sulle richieste energetiche del riscaldamento. Abbiamo riassunto i principali qui di seguito:

  • Efficienza termica della casa. Una casa con un buon isolamento termico, o cappotto, sicuramente richiederà una minore energia per garantire ai suoi occupanti un giusto comfort termico perché in grado di trattenere più a lungo il calore al suo interno. In caso contrario, gli edifici tenderanno a disperdere molto più rapidamente il calore accumulato e quindi richiederanno sempre più energia con ripercussioni negative sulle bollette;
  • Grandezza degli ambienti: come facile intuire, più i volumi degli spazi da riscaldare sono ampi, maggiori saranno i costi di riscaldamento tramite radiatori;
  • Tipologia di termosifone: le caratteristiche del termosifone, come ad esempio i materiali di cui è composto e la loro età influisce molto sulla capacità del termosifone di conservare e trasferire energia negli ambienti.
  • Caratteristiche della caldaia installata. Non tutte le caldaie sono efficienti alla stessa maniera, ma soprattutto, la loro efficienza dipende anche dal tipo di termosifoni installati nell’abitazione. Il peso in bolletta del consumo dei termosifoni quindi è determinato dal tipo di caldaia a propria disposizione (elettrica oppure a gas) e dalla sua efficienza. Ovviamente, le vecchie caldaie, magari prive di un sistema a condensazione, richiedono enormi quantità di gas ed energia per scaldare l’acqua. Quelle più recenti invece garantiscono un minore spreco di energia  visto che sono state realizzate seguendo le normative europee sul risparmio energetico approvate nel corso degli ultimi anni.

Quanto consumano i termosifoni

Finalmente, dopo tutte queste premesse, possiamo cercare di esaminare quanto consumano i termosifoni. Precisiamo però che le nostre analisi fanno riferimento esclusivamente a condizioni ottimali di utilizzo dei termosifoni e ad ambienti dalla bassa dispersione di calore e dotati di impianti ad alta efficienza.

Per capire quali sono i consumi del riscaldamento innanzitutto è necessario conoscere i kWh termici generate dalla caldaia. Per un appartamento dai 60 ai 100 mq solitamente si ricorre a caldaie da 24 kWh termici di potenza. Con un rapido calcolo, questo significa che per ogni ora in cui il riscaldamento sarà accesso consumerai:

  • dai 2 ai 12 kWh termici per le caldaie a gas, equivalenti alla combustione dagli 0.20 agli 1.25 metri cubi di gas. Ai prezzi delle tariffe ARERA per l’autunno 2022, pari a circa 0.83 euro a metro cubo di metano consumato, si spenderanno quindi dagli 0.16 agli 1.03 euro all’ora;
  • considerando una potenza termica simile per caldaie elettriche, ai costi dell’energia elettrica dell’autunno 2022, la spesa sarà tra gli 0.10 e gli 0.70 euro l’ora.

In base a questi dati, nel 2021 una famiglia italiana spendeva tra i 700 ed i 900 euro solo per il riscaldamento annuale. A questa cifra però sarebbe necessari sommare anche tutto il gas consumato per le altre esigenze abitative. Tuttavia, questa stima è riferita all’anno scorso, quando i prezzi del metano erano assai inferiori rispetto ad oggi. Le soglie attuali risultano quindi senza dubbio più elevate per via della crisi energetica che attanaglia il vecchio continente.

Consumo dei termosifoni, consigli per risparmiare

Esistono dei modi per risparmiare sul consumo dei termosifoni soprattutto oggi che i prezzi per il riscaldamento hanno raggiunto livelli stratosferici? Se stai cercando di capire quanto consumano i termosifoni ti sarai sicuramente posto questa domanda. Per fortuna, noi abbiamo la risposta. Si, perché di modi per abbattere il consumo dei termosifoni esistono. Li abbiamo raccolti qui di seguito:

  • Utilizzare un termostato: può sembrare banale, eppure impostare la giusta temperatura sul termostato consente di ridurre i consumi anche del 15-20%. Se ad esempio decidessi di riscaldare casa tua a 19°C anziché i classici 20°C potresti ottenere un notevole risparmio in bolletta senza che il tuo corpo percepisca disagi di sorta.
  • Programmare gli orari di accensione. Sicuramente lasciare accesi i termosifoni tutto il giorno ti farà consumare più gas rispetto ad accenderli ad orari programmati. Inoltre, considerando che la maggior parte delle persone durante il giorno non è presente in casa, è inutile riscaldare troppo gli ambienti se non c’è nessuno al loro interno. Con un termostato smart, controllabile da remoto con lo smartphone, potresti accendere il riscaldamento da remoto oppure programmarne l’accensione ad orari prestabiliti in base alle tue esigenze;
  • Isolamento: Come abbiamo già avuto modo di spiegare, gli edifici con un ottimo isolamento termico hanno sicuramente più possibilità di mantenere la temperatura desiderata al loro interno. Pertanto installare un cappotto termico, interno o esterno, se non altro su quelle parte di casa più esposte alle intemperie, potrebbe essere una buona soluzione.

Vuoi saperne di più sui consumi dei termosifoni? Compila il modulo che trovi qui sotto con i tuoi dati ed attendi la chiamata del nostro operatore.

#gates-custom-63df3ec38fa9f h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-63df3ec38fa9f h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-63df3ec38fa9f h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Compila il form con i tuoi dati!


Compila il form con i tuoi dati e scarica la nostra guida gratuita!

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla chat
Hai bisogno di aiuto?
Benvenuto in Valore Energia
Ciao,
Come possiamo aiutarti?