Cosa serve sapere per accedere all’ecobonus 110%

Cosa serve sapere per accedere all’ecobonus 110%

Alcuni chiarimenti su quello che devi sapere per poter accedere ai finanziamenti dell’Ecobonus al 110 %, sui documenti necessari e sulle sanzioni previste.

Home » Cosa serve sapere per accedere all’ecobonus 110%

 

Non è più un segreto oramai. Il nuovo Decreto Rilancio ha dato il via in Italia ai nuovi superbonus del 110% per gli interventi di efficientamento energetico (ecobonus 110%) e miglioramento sismico (sisma bonus110%).

E’ proprio l‘art.119 del suddetto decreto, dal momento che ivi sono contenuti gli incentivi per l’efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici, che con i suoi 16 commi ha definito tutto quello che servirà per accedere all’ecobonus 110 % ed al sismabonus.

In particolare questo articolo stabilisce i seguenti punti:

  • l’orizzonte temporale;
  • gli interventi che possono accedere ai superbonus;
  • le condizioni di accesso:
  • i soggetti beneficiari;
  • la cessione del credito;
  • lo sconto in fattura.

Noi di Valore Energia abbiamo già parlato di questi punti qui cercando di entrare, per quanto possibile, nel dettaglio delle nuove detrazioni fiscali.Tuttavia ancora molto c’è da chiarire, specie per quanto riguarda i documenti necessari per accedere all’ecobonus 110 %, sulle sanzioni previste qualora si dichiarasse il falso, ed altre questioni importanti, non ultima quella dell’effettiva entrata in vigore della legge con le modifiche che ciò potrebbe comportare.

Se quindi ti stai chiedendo: “Per accedere all’ecobonus 110 % basta leggere l’art.119 del DL Rilancio e vedere se rientro nei termini?” allora sappi che la risposta a questa domanda è una. Ed è la seguente: “No!”. Le cose in effetti sono ben più complicate di così.

In questo approfondimento abbiamo cercato di rispondere alle seguenti domande:

  1. Ecobonus e Sisma Bonus al 110% sono già operativi?
  2. Quali altre disposizioni sono necessarie prima dell’effettiva entrata in vigore della legge che permetterà di accedere all’ecobonus al 110%?
  3. Posso già iniziare i lavori senza rischiare di non accedere all’ecobonus al 110%?
  4. Quali sono le condizioni necessarie per accedere all’Ecobonus 110%?
  5. Quali sono i Documenti necessari per accedere all’Ecobonus 110%? certificato ape e richiesta enea
  6. Quali sono le sanzioni previste?
  7. Dove trovo maggiori informazioni?

Vediamo pertanto insieme quali sono le cose da sapere per poter accedere all’ecobonus 110% qui di seguito.

Ecobonus e Sisma Bonus al 110% sono già operativi?

Il Decreto è già stato pubblicato ed in vigore tuttavia per poter accedere all’Ecobonus 110 % ed al nuovo Sismabonus è necessario aspettare la sua conversione in legge da parte del parlamento. Questa dovrà avvenire entro entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta (quindi entro il 18 luglio 2020).

Quando un decreto legge deve essere convertito in legge dal parlamento, è lecito aspettarsi delle modifiche al testo da parte di quest’ultimo. Si tratta solitamente di modifiche che puntano limare o definire meglio qualche dettaglio, ma che in taluni casi possono essere anche sostanziali. In ogni caso, i lavori alla Camera dei Deputati sul DL Rilancio sono cominciati proprio questa settimana.

Quali altre disposizioni sono necessarie prima dell’effettiva entrata in vigore della legge che permetterà di accedere all’ecobonus al 110%?

Mentre il percorso di approvazione della legge è un percorso ormai definito c’è un passaggio molto importante che tutti stanno attendendo. Le modalità con cui questo credito sarà messo a disposizione delle imprese. Per accedere all’ecobonus 110 % infatti stiamo attendendo le disposizioni attuative da parte dell’Agenzia delle Entrate. Sono attese entro il 19 giugno;

Posso già iniziare i lavori senza rischiare di non accedere all’ecobonus al 110%?

Si. Per entrambi i superbonus, il DL Rilancio parla di “spese documentate e rimaste a carico del contribuente, sostenute dall’1 luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021”.

Questo sta a significare che non è la data di inizio dei lavori, ma la data effettiva di pagamento dei lavori svolti a fare fede ai fini della fruizione alle detrazioni fiscali.

Quali sono le condizioni necessarie per accedere all’Ecobonus 110%?

Per poter accedere all’ecobonus potenziato al 110% sarà necessario che i lavori realizzati:

  • rispettino i requisiti minimi del decreto Mise 26 maggio 2015 che definisce l’applicazione delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche e definizione delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici;
  • il miglioramento di 2 classi energetiche dell’edificio o, se non possibile (perché si è già nelle prime due classi) il conseguimento della classe energetica più alta da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica APE, (di cui parlimo nel paragrafo seguente) rilasciato da un tecnico abilitato nella forma della dichiarazione asseverata.

Quali sono i Documenti necessari per accedere all’Ecobonus 110%? certificato ape e richiesta enea

L’attestato di Prestazione energetica APE è il documento che descrive le caratteristiche energetiche di un edificio, di un abitazione o di un appartamento secondo una scala da A4 a G (scala di 10 lettere) che stabilisce le prestazioni energetiche degli edifici. E’ obbligatorio per la vendita o l’affitto di un immobile e per accedere all’Ecobonus 110%.
La validità di un APE è, nella maggior parte dei casi, 10 anni e per riceverlo è necessario far effettuare un sopralluogo nell’immobile da parte di tecnici abilitati. Valore Energia offre a tutti i propri clienti la possibilità di ottenere la certificazione APE gratuitamente. Contattati e richiedilo subito a questo link.

Questo significa che per poter ricevere questo certificato è necessario rivolgersi a dei professionisti abilitati!

Per accedere all’ecobonus 110 %, oltre al certificato APE è necessario presentare richiesta all’ ENEA, solo online. In particolare avrete tempo 90 giorni per accedere all’area dedicata del sito dell’ENEA. Questa comunicazione dovrà contenere:

  1. dati anagrafici del beneficiario;
  2. informazioni relative all’immobile oggetto di intervento (anche la planimetria quindi);
  3. tipologia di intervento

Le autorità avvisano già da ora che bisognerà essere molto scrupolosi: sono previste sanzioni per dichiarazioni false o abusi e controlli rigidi. Tuttavia, in caso di errori, la comunicazione può essere rettificata, a patto che lo sia entro il termine della presentazione della dichiarazione dei redditi nella quale la spesa può essere portata in detrazione. La nostra azienda si occupa normalmente di comprendere queste pratiche a tutti coloro che diventano nostri clienti. 

Quali sono le sanzioni previste ?

I soggetti in gioco sono sostanzialmente due: i professionisti che rilasciano le certificazioni ed i contribuenti.

In particolare il professionista che rilascia asseverazioni non veritiere ai fini dell’accesso all’ecobonus 110 % potrà essere sanzionato con ammende da 2mila euro a 15mila euro per ogni attestazione o asseverazione infedele.

Per il contribuente ci sarà l’immediata decadenza dai benefici fiscali. Questo significa che l’Agenzia dell’Entrate non si farà di certo scrupoli ad inviare cartelle esattoriali con le cifre a lei dovute, cifre che saranno corrispondenti all’ammontare del bonus di cui il contribuente ha usufruito.

Maggiori informazioni?

Fino a questo momento sono queste le informazioni che, anche basandoci sul funzionamento attuale degli incentivi, siamo riusciti a reperire. Per maggiori dettagli e informazioni attendiamo tutti sia il provvedimento attuativo che la consueta guida che l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti che dovrebbe essere disponibile dal 19 giugno.

Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla nostra newsletter!

#gates-custom-638b4d2343c69 h3:after {background-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638b4d2343c69 h3:after {border-color:#e6be1e!important;}#gates-custom-638b4d2343c69 h3:before {border-color:#e6be1e!important;}

Scarica la nostra guida gratuita sul Superbonus 110%!


Compila il form con i tuoi dati e scarica la nostra guida gratuita!

Post your comments here

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla chat
Hai bisogno di aiuto?
Benvenuto in Valore Energia
Ciao,
Come possiamo aiutarti?